Nave Concordia e scatola nera, dite la vostra sul blog

La prima udienza per l’incidente probatorio sulla ‘scatola nera’ c’è stata. Ora la procura di Grosseto proseguirà nel suo percorso verso l’accertamento dei fatti della sera del 13 gennaio che hanno portato al naufragio della nave Costa Concordia. Per l’esame della scatola nera ci vorranno almeno 90 giorni. Se ne parla nel blog di Pomeriggio 5.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter

3 Commenti a “Nave Concordia e scatola nera, dite la vostra sul blog”

  1. Umberto Giordano scrive:

    Dopo l’urto la nave si è fermata a circa 500m dalla costa con una profondità del mare di circa 100m e quindi non ancorabile. I motori erano fuori uso e quindi impossibile manovrarla per tenerla ferma. La falla era grande e la nave imbarcava acqua in maniera veloce e inarrestabile in grandissima quantità. Un ordine immediato di abbandono nave avrebbe comportato il travolgimento delle scialuppe che si sarebbero trovate in mare sulla traiettoria della deriva mentre il successivo affondamento, poichè non avrebbe trovato il fondale su cui si è poggiata, avrebbe causato un vortice in grado di risucchiare tutto il naviglio nei dintorni fino alle coste. Schettino ha valutato tutto questo, ha saputo rilevare dalla strumentazione il senso delle correnti, ha posizionato la nave per consentirle di sbarocciare fino all’imboccatura del porto, cioè fino al punto più vicino alla costa, quindi più breve da raggiungere e essere raggiunta dai soccorritori. La nave in quel punto lì da sola non ci è andata. Questo risulta dalle evidenze e dalle registrazioni. Perchè questa regia mediatica tuta tesa a infamare in maniera rivoltante questa persona, le cui colpe sono tutte da accertare, senza concedergli nulla, e con tanta sommarietà? L’inchino? Uno spot publicitario gratuito voluto e incoraggiato dalla Costa. La rotta? Il comandante ha colpa perchè è il comandante.

  2. Raffaella scrive:

    COMMENTO PER LO STATO.
    Da una ragazza Aquilana:” vorrei sapere perchè dopo tutti i disagi causati dal terremoto, e con tutte le conseguenze che ancora stiamo subendo perchè la Guardia di Finanza deve venire proprio qui a fare controlli. Lo vorrei chiedere al Signor Monti.” Esigo una risposta sincera. Controllate piuttosto i VIP e i giocatori che per tirare una palla in porta prendono milioni di euro e preferite dare lavoro alle straniere anziche alle italiane (perchè la straniera vi fa vedere la farfallina) mi vergogno di essere italiana. Ritornando alla questione terremoto ”ma la Guardia Di Finanza viene qui per spostare le pietre perchè ancora non vengono tolte dal 6 Aprile 2009…. CHE VERGOGNA…”saluti e VIVA BERLUSCONI!!!!!!! e Vasco…

  3. LUCA scrive:

    CARO UMBERTO GIORDANO CHI SEI BABBO NATALE???????.SEI MAI STATO SULLA PLANCIA DI UNA NAVE???? AI MAI NAVIGATO????? DA DOVE LE HAI PRESE QUESTE AMERICANATE????? COME PUOI DIRE!!!! CHE IL COMANDANTE IN QUEL FRANGENTE A VALUTATO LE CORRENTI,A VALUTATO IL TRAVOLGIMENTO DELLE SCIALUPPE SE POI NON E’ STATO IN GRADO DI LEGGERE LA CARTA NAUTICA, CHE RILEVA QUELLO SCOGLIO CHE E’ GRANDE QUANTO IL SUO PAESE META DI SORRENTO??????? CARO UMBERTO DEVI SAPERE CHE TUTTI GLI UFFICIALI CHE IMBARCANO SU QUELLE UNITA’LO FANNO SOLO X FARSI BELLI E DISTINTI,MA NON X IL VERO SENSO DEL DOVERE………..UN VERO COMANDANTE ,UNA VOLTA AVUTO IL QUADRO COMPLETO DELLA SITUAZIONE,NON ESITA NEL DARE L’ABBANDONO NAVE E SOPRATUTTO NON E’ MAI IL PRIMO AD ABBANDONARE TUTTO E TUTTI.LA VERITA’ E CHE LA COLPA OLTRE AD ESSERE SUA E ANCHE DI CHI HA GESTITO LA SITUAZIONE STANDO SEDUTO DIETRO UNA SCRIVANIA SENZA SAPERE UNA BENEMERITA MAZZA DI COME SI VA’ X MARE…….PS:SI DICE SCAROCCIARE E NON SBAROCCIARE

Lascia un commento