Stasera ultima puntata di Scherzi a Parte Varietà Non perdetevi il live bloggin su Facebook

Ottavo e ultimo appuntamento, stasera alle 21:10 su Canale 5, con Scherzi a Parte Varietà. A farci trascorrere una serata in spensierata allegria ci saranno Luca e Paolo con le loro gag e la loro satira, le Rhyth.Mix con i loro balletti e l’orchestra con tanta buona musica.
Ma come sempre i protagonisti saranno gli scherzi. Chi saranno le vittime illustri questa volta?
Vi anticipiamo qualche nome: Maria De Filippi, Noemi e Paola Perego. 
E se volete commentare in diretta la puntata, conoscere in anteprima i vip che andranno in onda, sulla pagina ufficiale Facebook non perdetevi il live blogging in diretta.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter

2 Commenti a “Stasera ultima puntata di Scherzi a Parte Varietà Non perdetevi il live bloggin su Facebook”

  1. Paola scrive:

    visto l’orario in cui andate in onda sareste pregati di far utilizzare ai conduttori un linguaggio più sobrio, educato e rispettoso senza tutte le parolacce e i gesti volgari che questa sera (come altre sere) all’apertura del programma hanno utilizzato. Non vorrei che i miei figli di 4 e 3 anni imparino le parolacce e i gesti grazie a voi e sono stufa di dover sempre cambiare canale per colpa del linguaggio da voi utilizzato. Va bene cercare odiens ma non lamentiamoci se poi le nuove generazioni sono sempre più maleducate. Ricordatevi che con anche parole semplici ed educate si può dire le stesse cose e anche farsi capire meglio. Una madre.

  2. Federico scrive:

    Ieri sera ho cambiato canale per rilassarmi e vedere “Scherzi a Parte”, trasmissione che vedo da sempre. Anche Luca e Paolo sono bravi. Tutto filava liscio come nelle migliori serate, quando, ascoltando le battute scambiate tra i due protagonisti, Luca esordisce con “quest’Italia di merda”; non volevo credere alle mie orecchie; non per la parola in se ma per l’idea. Un’Italia di merda? Ma stiamo facendo sacrifici socio-economici mostruosi per cercare di uscire dalla crisi e Luca dice “Italia di Merda”? Ma si rende conto di dove lavora? In una delle aziende italiane più prestigiose e lui dice “Italia di Merda?”. E ai bambini/ragazzi che ascoltavano, e ripeto non per la parola in quanto loro ne conoscono di più e peggiori, ma per l’idea con cui crescono del loro Paese: “un’Italia di Merda”? Luca ma che dici? Che Etica insegniamo ai nostri figli che passano tanto tempo davanti alla tv, potentissimo mezzo di divulgazione? Allora ha ragione Grillo che dobbiamo fare un cambio culturale. Luca, non cadere nei qualunquismi e ricordati che anche nei periodi di crisi, il nostro Bel Paese ci viene invidiato da tutto il mondo e sii fiero di essere italiano!

Lascia un commento