Commenta la puntata in diretta sul nostro Social

Paolo Del Debbio ti aspetta il lunedì, in prima serata su Rete4, per una nuova puntata di Quinta Colonna e in diretta sulla nostra pagina Social per commentare insieme gli argomenti trattati in tv. La tua opinione è importante e il tuo commento potrebbe essere letto in trasmissione e commentato dagli ospiti in studio.

26 Commenti a “Commenta la puntata in diretta sul nostro Social”

  1. michele scrive:

    voglio fare una segnalazione visto che nessun tg ne parla forse perche troppo scomodo:Palermo, Movimento 5 Stelle rinuncia a rimborsi elettorali ArsPalermo, (TMNews) – I 15 esponenti del Movimento Cinque stelle eletti nell’Assemblea regionale siciliana, in testa il capogruppo Giancarlo Cancelleri, rinunciano ai rimborsi per le spese elettorali con un gesto simbolico davanti al palazzo dell’Ars a Palermo: la consegna di una lettera ufficiale, spedita al presidente della Camera e per conoscenza alla presidenza dell’Assemblea, nella quale si certifica la rinuncia ai rimborsi. A spiegare le motivazioni del gesto è lo stesso Cancelleri. “Per dare seguito a quello che è stato il risutlato del referendum del 1993 con cui i cittadini hanno detto basta al finanziamento pubblico dei partiti.SPERO CHE ALMENO VOI POSSIATE DIVULGARE QUESTA NOTIZIA,

  2. vito parola scrive:

    Buona sera, da troppo tempo sentiamo parole che ad oggi non hanno nemmeno il senso di credibilità, non crediamo piu a queste persone, non cambia niente, non serve inviatarli dandogli modo di spiegarsi, di sanare una situazione, NON INVITATELI PIU, IGNORATELI! MA “teneteli d’occhio” non dategli spazi e vedrete come cambieranno, stessa cosa nel qutidiano, sono tutti avv. imprenditori, docenti, super, persone che dovrebbero essere piu colte, intelligenti, educate e oneste di noi, bene non andate piu da loro, non comprate da loro, isolateli, ignorateli, fategli capire che se rubi, se hai sbagliato in quel modo, bene, ed allora goditeli… ma da solo,
    provate a riguardare in questi tempi chi dei politici ha mai avuto un viso preoccupato “stanco” di fronte alle domende che avete posto, alla realta di quello che la gente vive, bene vedrete che sorridono sempre. Purtroppo, ma davvero, oggi tanta gente non ha da sorridere.
    Nella sostanza direi che il cambiamento verso nuove figure politiche sia necessario, ma che senz’altro dovra avvenire un cambiamento in noi “popolo” nei confronti dei politici, massima fiducia, massimo sostegno, ma se sbagli paghi in prima persona.
    Mi fermo anche se ci sarebbe molto da dire, sono convinto che piu scrivo e piu incasino le mie parole e voi facciate fatica poi ad interpretarle.
    Se fosse per me ripeto… li ignorerei “chiaramente dopo averli estromessi da ogni privilegio istituzionale” vivi tranquillo ma con chi ti vuole.
    Ultima cosa, guardate che sono tutti cosi, non perche lo vogliano ma perche oggi la politica funziona cosi, e tutti lo sappiamo.
    Scusandomi anticipatamente per il tempo che avrete dedicato allo scritto
    cordialmente vito parola

  3. COMITATO TUTTI SOVRINTENDENTI scrive:

    I sindacati di polizia non monitorano le procedure concorsuali permettendo che le stesse sia guidate da logiche clientelari e antimeritocratiche. Procedono a riordini che danno promozioni per anzianità e non per conoscenze professionali.40% di carenze sottoufficiali non colmate malgrado degli idonei

  4. maria scrive:

    la politica deve saper innanzitutto gestire la politica estera senza calare sempre la testa, la dignità del popolo italiano corrisponde alla dignità dei nostri politici con i politici esteri e con i banchieri, a buon intenditore poche parole….e naturalmente gente onesta al governo e fuori tutti i truffaldini. chiaro anche che questi non sanno niente della vita della gente comune, io invito il sindaco fassino a prendere un mattino alle 8.oo il bus 51 da settimo a porta susa, giusto per vedere in che stato versa torino, ogni giorno il rischio è di rissa….e comunque ormai è tutto ridicolo, troppo tempo che parlano e non danno nessuna soluzione intelligente, ma andando avanti così cosa pensano di ottenere dal popolo??? la vera rivoluzione??? e in che modo pensano poi di intervenire?? abbiamo esempi sotto gli occhi, tutto il nord africa….

  5. Stella scrive:

    Equitalia – qualche anno fa ho ricevuto una multa di 1200 euro dall’agenzia dell’entrate. Avevo 600 euro sul conto. Ho chiesto una rateizzazione. Loro non hanno voluto concedermela e sono finita in Equitalia dopo un anno. Vorrei raccontarvi com’è’ andata.

  6. Anonimo scrive:

    Hanno la scorta i politici,che nessuno attenzionerebbe e non danno il carburante alle forze dell’ordine per tutelare il territorio o un magistrato dell’antimafia…..come sempre italietta……….il cittadino è sempre l’ultimo dei loro pensieri

  7. mario miliucci scrive:

    sono rimasto stupito dal commento fatto dal conduttore di quinta colonna di lunedì 19 novembre. le persone intervistate devono essere più….( istruite o preparate ) per poter parlare in trasmisione. a parte il fatto che la signora poteva essere sua madre! è una bella mancanza di rispetto, poi non capisco a cosa serva la trasmissione, a far infuriare ancora di più i cittadini?. si ripetono sempre le stesse cose e le stesse domande ed il risultato come in matematica non cambia. siamo sotto una dittatura di ladri. intoccabili sotto ogni punto di vista. quantità di soldi non controllabili per i partiti ed i singoli sia di destra che di sinistra e centro. stipendi da capogiro ma tassati solo in minima parte e gli evasori sono gli altri. pensioni assurde e riscattabili dagli eredi. appalti pubblici stragonfiati e mai finiti ma nessuno dice che chi ha preso l’appalto per primo ne deve rispondere.carceri sovraffollati e nessuno dice che gli stranieri che vengono a delinquere in italia debbano scontare la loro pena nel loro paese e che le morti sono in carcere sono dovute a contrasti interni. ora si parla di redditometro, quello che dichiari ed il tenore di vita che hai…..vale solo per i poveracci vero? chi controlla magistrati, avvocati, notai, zingari, politici e i loro parenti più stretti?.

  8. mario miliucci scrive:

    non so cosa intendete in attesa di moderazione, non ci sono ne parolacce ne denunce, è solo una semplice costatazione sotto gli occhi di tutti.

  9. rudy123 scrive:

    Gent.mo Dott.r Del Debbio
    lasci che le esprima dal profondo del cuore quello che la classe dirigente del paese Italia dove assulutamente fare, ridurre ripeto con fermezza ridurre le spese dello stato. I governanti lo devono fare! non è più tollerabile !!!
    Grazie di avermi letto

  10. Adriano scrive:

    Egreggio Dot. Del debbio, le faccio i mie complimenti per la trasmissione, che espone disaggi e problemi di gente comune, le devo fare solo un piccolo rimprovero, dia più spazio alle persone comuni ( la cosidetta piazza), e se le è possibile eviti di portare in video politici, che parlano solo politichese ( praticamente a vanvera), lingua non ben capita dal popolo, e poi vedo in questi signori ( se cosi li possiamo chiamare) tanta arroganza, e sono pieni di se, se come ospiti portasse più gente di strada ( il popolo), la sua trasmissione assumerebbe un’ulteriore successo.
    Mi scusi per questo sfogo, le faccio tanti complimenti per come sa condurre la trasmissione, e le porgo cordiali saluti.
    Adriano Quintarollo

  11. Piero Pezzi scrive:

    Io sono un assiduo spettatore del Vs. programma perchè si dice soltanto la verità contro i soprusi che fanno al popolo italiano vorrei sapere se l’astenzionismo fosse eclatante che cosa succederebbe? perchè noi abbiamo questa arma infallibile e purtroppo l’italiano essendo una mignotta appena sente che qualcuno lo aiuta subito lo vota così con questa arma li potremmo mandare tutti a casa?
    Un altro problema e quello mio infatti se potrei venire a mattina 5 perchè ho una situazione molto critica: io ho 58 anni e più di un anno sto in cassa integrazione e a dicembre sarò in mobilitàio vivo con mia sorella (gli hanno sbagliato un intervento) che ha dieci anni più di me e percepisce la pensione sociale di 420 euro al mese abbiamo un mutuo e io penso tra tre anni che senz’altro non trovo lavoro come faccio a vivere che mi toglieranno anche la casa avendo anche una età avanzata e mi mancano 10 anni x andare in pensione io facevo il magazziniere in un cantiere navale a Fiumicino e intanto quando sono andato in cassa integrazione mi sono preso il CAP x guidare taxi e NCC però anche in questo campo e un gran casino che cosa mi consiglia Sig. Del Debbio
    Cordiali Saluti

  12. giuliana minichiello scrive:

    Tutti gli argomenti sono interessanti, ma gradirei che si desse maggiore risalto alla assurda ed illegittima decurtazione di cui sono soggette le pensioni maturate in età precoce dai lavoratori, con 41 anni e vari mesi di servizio e contributi versati regolarmente, la cui unica colpa è quella di non aver compiuto 62 anni.Invece se si maturano 35 anni di lavoro e si sono compiuti 62 anni di età, la pensione non subirà alcuna decurtazione.E’ inaccettabile.Tutto ciò grazie alla porcata della Riforma previdenziale Fornero

  13. loredana scrive:

    Volevo portare a conoscenza una grossa ingiustizia che sta accadendo in Sicilia presso gli ipermercati della catena di Aligrup spa Palermo Catania Siracusa Ragusa. Stanno licenziando 1700 dipendenti del gruppo. Tutti o quasi tutti i centri sono occupati dai dipendenti e le proteste si estendono in tutte le città, ma nessuno informa l’Italia di tutto ciò. Le reti di Stato si chiudono nell’omertà!
    I dipendenti sono disperati e vivono ore di ansia per il loro futuro e quello delle proprie famiglie, non percepiscono stipendio da tre mesi e le condizioni sono terrificanti. Certo Aligrup non è FIAT e la Sicilia non è il Piemonte, ma non siamo anche noi una regione dello Stato Italiano? E’ dal mese di giugno che le manifestazioni sono iniziate e nessuno ne parla, lo STATO DOV’E’? Stanno togliendo la dignità a 1700 operai che continuano a lavorare pur sapendo che il loro destino è segnato da un giudice e un liquidatore che stanno perdendo tempo nelle trattative di acquisizione dell’azienda facendo si che tutti gli acquirenti si sono ritirati, è un gioco sporco dove le pedine sono 1700 dipendenti.
    Non so quale manovra economica nasconde tutto ciò, ma è tutto vergognoso. Vi prego di tenere in considerazione tutto ciò e di poter mandare un troupe per fare un servizio sul caso…siamo disperati!!!

  14. Anonimo scrive:

    paolillo 20 mila euro di pensione che se ne tenga 2000 e che gli altri 18000 li dia a quelli che ne han più bisogno

  15. Anonimo scrive:

    due parole…. che i politici si facciano stipendi da 2000 euro al mese che sono più che dignitosi e che non rubino al popolo che questa non è democrazia …..

  16. Emilio Scardigno scrive:

    Gentilissimo Sig. Paolo Del Debbio, sono un quarantenne, padre di tre figli, separato da mia moglie da oltre 10 anni per motivi di lavoro. Non sono riuscito e non riesco a adempire al mantenimento mensile per i miei figli perche non riesco a lavorare per piu dei tre mesi estivi. Sono riusito a lavorare l anno scorso nei mesi di ottobre novembre e dicembre ma senza essere retribuito e dopo essermi rivolto ad un avvocato e alla guardia di finanza e ad un sindacato non ho avuto alcun riscontro. Non ho una casa e ovviamente non ho una residenza perche non ho reddito. Sono un cameriere di sala con esperienza, disposto a lavorare in tutta Italia e sto facendo di tutto per trovare lavoro tramite internet, camera del lavoro, sindacati, ma ancora niente. Sono in grave difficolta da anni e non so davvero come uscirne. Seguo la Vs. trasmissione e vorrei che mi aiutaste a trovare un lavoro per soddisfare almeno nei beni primari i miei figli. Vi ringrazio per dar voce a noi, umili persone che chiedono solo di poter lavorare. Grazie. Emilio Scardigno.

  17. serio battisti scrive:

    bravo paolo senti questa storia il mio appartamento che ò diviso per affittarne una parte per 500.00 euri al mese la casa e sotto sequestro equitalia ora mi hanno sequestrato anche i 500.00 euri sono chiuso in casa da molto tempo e poi dicono che la gente muore

  18. serio battisti scrive:

    dicono che tagliare le pensioni d oro si ricava poco dicono che tagliare i vitalizzi si ricava poco i loro tagli se ne parla soltanto vorrei fare una strage sapendo di colpire i responsabili

  19. serio battisti scrive:

    vorrei che qualcuno mandasse un poveraccio a chiedere l elemosina ai politici filmando il tutto.

  20. serio battisti scrive:

    scusami se sono arrabiato ma non riesco a pensare una cosa positiva non riesco a fare un pensierino alla mia bambina di 9 anni spero che cambi qualcosa

  21. Giorgio Ferretti scrive:

    Egregio Dott. Paolo Del Debbio , innanzi tutto complimenti sinceri per la trasmissione,
    di tutte quelle che ho visto, e ultimamente sono molte, del suo genere è l’ unica che fa
    parlare liberamente le persone delle piazze, e soltanto così a parer mio ci si può rendere conto e far rendere conto ai politici di quale sia la vera aria che tira, anche se ritengo che
    a loro non interessi molto, anzi, a molti di loro proprio niente.

    Le scrivo la presente perché 300 caratteri di una mail non mi sarebbero bastati
    per fare un spiegazione sufficientemente esaustiva.

    Detto ciò a fronte della mia tipologia di lavoro, sono un agente di commercio,
    e incontro molte persone, imprenditori, impiegati, operai e aziende sia micro
    imprese che medie e grandi, per non parlare di una serie di conoscenze anche
    tra lavoratori statali, ebbene sono convinto che malgrado la crisi, l’ Italia può
    diventare nel giro di un anno massimo la prima potenza europea superando anche
    la Germania, tutto ciò con poche e semplici azioni.

    1- considerare i reati di evasione, elusione e frode fiscale alla stesso modo dei reati
    di mafia, perciò blocco dei conti bancari, confisca di tutti i beni mobili ed immobili
    e carcere, minimo 10 anni di pena, senza alcuno sconto, e da trascorrere in prigione
    e non ai domiciliari o in conventi.
    2 – dare la possibilità entro massimo 3 mesi, a coloro che hanno evaso di autodenunciarsi
    e tassare quanto evaso del 40%, chi non si redime in questi sei mesi sconterà quanto
    al punto 1, così anche per coloro che verranno scoperti dopo i suddetti 6 mesi dal D
    decreto legge. Compresi soldi esportati in Svizzera o altro paese di copertura.
    3- esubero forza lavoro statale ? Ebbene licenziamento immediato di coloro che saranno
    in inconfutabile assenteismo lavorativo o falsi permessi. Calcolo della liquidazione,e
    pagamento della stessa entro 60 gg e poi si trovino una occupazione.
    4- taglio dei due terzi degli stipendi di dipendenti statali ( dirigenti ) che oggi prendono
    dai 200 mila agli 800 mila euro anno.
    5- taglio del 50% dei parlamentari e taglio del 50% degli stipendi dei parlamentari
    6- taglio drastico di tutte le auto blu, solo Presidente della Repubblica, Presidenti di
    Senato e Camera, Presidente del Consiglio e autorità minacciate da organizzazioni
    criminali. Tutte le auto dismesse sarebbero messe in vendita a prezzi vantaggiosi
    per persone e aziende in difficoltà economiche o per accompagno di disabili.

    Tutti i soldi recuperati/risparmiati con i suddetti punti potrebbero essere disponibili
    per il welfar , aiuti alle aziende meritevoli in difficoltà, infrastrutture, organismi di
    sicurezza di Polizia ecc. ecc.

    Se riusciamo a fare tutto ciò sono convinto che entro 1 anno potremmo abbassare la
    pressione fiscale e portarla massimo al 25%, e così facendo moltissime grandi aziende
    anche e soprattutto estere si convincerebbero a creare in Italia stabilimenti dove occupare
    decine di migliaia di persone, e non ultimo quasi nessuno avrebbe bisogno di non pagare
    le tasse a cominciare dagli italiani, in caso contrario vedi punto 1.

    Forse sono idee troppo audaci ma sono veramente convinto che sia l’ unico modo per poter ristabilire equità, evitare gravi disordini sociali, evitare la bancarotta e poter
    traghettare l’ Italia sino alla ripresa , non ultimo potremmo essere la Nazione numero Uno
    in Europa e non il “ paese “ che siamo ora.

    Complimenti di nuovo per il suo lavoro, un caro saluto e a chi l’ accusa di populismo
    o qualunquismo continui a rispondere che va bene così, sono, siamo con Lei.

    p.s. : se quanto sino ad ora detto, o anche soltanto una parte, dovesse essere da Lei
    giudicato interessante, mi farebbe cosa gradita se chiedesse ai suoi ospiti politici e non
    cosa ne pensano, visto che noi comuni mortali non abbiamo alcun modo di interloquire
    con i nostri “ politici “.

    Giorgio Ferretti

  22. Ferrara Anna scrive:

    Egregio Dott. Del Debbio, seguo la sua trasmissione di approfondimento con molto interesse sia per gli argomenti trattati sia per la sua grande professionalita’.complimenti di cuore.

  23. giorgio scrive:

    sono un operaio pasticciere e lavoro di notte padre di 4 figli sono messo in regola partme per 4 ore mentre ne faccio 12 ore e assegni familiari non ne dà a nessuno.non da tutto quello che cè scritto nella busta paga,e noi la dobbiamo firmare lo stesso ,se no ci licenziano…..vorrei sapere perchè gli assegni familiari li devono dare hai datori di lavoro.e non limandano direttamente a casa dell’operaio? ci sfruttano come vogliono cosi…..

  24. enrico scrive:

    Redditometro,ennesima presa in giro
    Se un professionista-artigiano commerciante ecc. che, oltre all’imponibile dichiarato, percepisce 5000€ in nero porta tutte le settimane la famiglia al ristorante, al centro benessere ecc. spendendo centinaia di euro, a Natale,ai compleanni e onomastici regala gioielli per migliaia di euro comprati con tanto di scontrino fiscale tanto regolare quanto anonimo che si guarda bene di inserire nel redditometro avrà il suo bel semaforo verde anche se ha occultato la modica cifra di 60.000€.
    Ci volevano proprio dei “professori” super pagati per cercare in tutti i modi di farci fessi.

  25. enrico scrive:

    Quando si parla di tagli ai vitalizi, agli stipendi dei parlamentari alle spese per i politici ci viene detta continuamente che ciò non basterebbe a risanare il bilancio.
    Anche togliere 20-30 € ai pensionati non risana il bilancio.
    Un vitalizio di 25.000 € a un senatore a vita che ha già altri sostanziosi introiti, può bastare ad alleviare la sofferenza a 50 malati di SLA o a centinaia di pensionati ridotti alla fame.
    Ai pensionati si chiede di restituire la quattordicesima che LORO hanno erroneamente dato e ai consiglieri regionali “licenziati” paghiamo ancora lo stipendio, la trasferta,i gettoni di presenza e i debiti lasciati con le loro ruberie.
    Ho paura che fra non molto non si parlerà più di suicidi ma di omicidi se non stragi. Come diceva una nota canzone “il popolo affamato fa la rivoluzione”

  26. Emanuele scrive:

    Ma quello che e molto piu vergognoso e sentire che i parlamenTari continuano ad essere dei ladroni con salari enormi pensioni e vitalizi quando il popolo italiano soffre la fame ed ancora hanno la sfacciatagene di chiedere il voto. Perche monti non dimezza i parlamentari ,abolisce ivitalizi e riduce le pensioni ai parlamentari a non piu di 3000 euro al mese che sinceramente sono pure mollti. Questa. E una opinione di. Un. Italiano emigrato in. USA. Grazie

Lascia un commento