A Quinta Colonna stasera si parla di tasse Aspettiamo i vostri commenti sul nostro Social

“Tasse: chi ci salverà?” Di questo si parlerà stasera nel nuovo appuntamento di “Quinta Colonna”, il programma di approfondimento condotto da Paolo Del Debbio, in onda in prima serata su Retequattro.
Tanti gli ospiti e i collegamenti con le piazze. E voi avete qualcosa da dire su pressione fiscale, evasione e legge patrimoniale?
Fatelo attraverso il nostro Social. Aspettiamo i vostri commenti. I più interessanti potrebbero finire in diretta tv.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter

24 Commenti a “A Quinta Colonna stasera si parla di tasse Aspettiamo i vostri commenti sul nostro Social”

  1. GIOVANNA scrive:

    Non ci salvera’ nessuno fra quelli intenti a salvaguardare i propri privilegi. I candidati che ora si dicono puliti (???), diventeranno presto sporchi, quando saranno guidati dai ‘vecchi’ che stanno dietro a tutto.
    La sola speranza è che il mov. 5s funga quanto meno da megafono denunciando sempre in modo martellante quanto di scorretto e ingiusto avviene in Parlamento.

  2. Oriella scrive:

    Le tasse eccessive hanno prodotto una recessione galoppante che non accenna a diminuire. Occorre rimediare incentivando anzitutto le imprese, urgentemente, per creare o mantenere il lavoro altrimenti l’Italia sarà un tritacarne, non esclusa la rivoluzione con i forconi contro coloro che non accennano a moderare i loro faraonici redditi e privilegi.

  3. Oriella scrive:

    Tutti i nababbi politici ora si buttano a pesce sul ‘ripensamento’ delle tasse, dopo aver contribuito ai salassi che hanno sparso povertà sui redditi già corrosi dall’euro e dal carovita. O ci hanno presi per i fondelli prima o ci stanno prendendo per i fondelli ora, in particolare i TECNICI che ora si rimangiano le loro teorie. Il popolo non ne può più di vessazioni, sacrifici e prese per i fondelli. Non conoscete neanche il senso della vergogna!

  4. angela scrive:

    foforse i politici specialmente quelli del pd non hanno capito che infangare l’avversario non funzione più perchè gli elettori sono cresciuti culturalmente
    ci puo’salvare dalle tasse ma direi da un sistema che punisce sempre i soliti solo colui che proverà ad indossare i vestiti di chi sta peggio noi a bari diciamo che il sazio non crede al digiuno e quindi se non iniziano a pagare loro non potranno mai credere a noi ma questo non solo nell’ambito della tasse ma in vari campi come quello della giustizia.

  5. Vito scrive:

    perche’ non si parla del fatto che parecchi giovani per tirare avanti si prostituiscono (nel senso letterale del termine)per pagarsi con le marchette gli studi o per non essere di peso alla famiglia. altro che IMU se ci pensate questo e’ sconvolgente!!!

  6. dada scrive:

    buonasera. non ne posso più di leggere delle cosiddette dive che passano le vacanze in kenia, alle maldive etc, le varie santarelli e chi più ne ha più ne metta. ho una figlia disoccupata, laureata, che parla correttamente 3 lingue, carina e colta. cosa dovrebbe sperare per il suo futuro, fare l’escort??? non fatecele vedere più ste furbe…. con i relativi commenti come: curve mozzafiato… da urlo.. e basta, basta. dada

  7. daniandy scrive:

    Carissimo Paolo,
    vorrei portare a conoscenza un aspetto dell’imu… i nostri politici parlano tanto in questi giorni di prima casa come un bene che non dovrebbe essere tassato!! soprattutto se c’e’ un mutuo in corso…Tanti bei discorsi con pochi fatti. Ti spiego subito cosa succede a una persona fa le cose in regola. Tolgo la residenza dalla mia citta’natale dove ho un appartamento di proprieta’ per vivere in un altra citta’ dove vivo in una casa in affitto e sai cosa succede?? mi viene fatta una tassazione imu come seconda casa!! vorrei tanto poter intervenire in trasmissione per chiedere ai nostri politici dove e’ la mia SECONDA PROPRIETA’!! ME LO DEVONO SPIEGARE !! oltretutto quando come me paghi un mutuo la casa e’ della banca…. per favore metti in evidenza questo aspetto. grazie

  8. Oriella scrive:

    Lo Stato incamererà sempre meno tasse per effetto dei minori consumi, cioè meno IVA e meno IRPEF dai commercianti e imprenditori nonché meno IRPEF dai crescenti disoccupati. Come vogliamo uscirne? Sotto elezioni tutti hanno la soluzione in tasca… Ma la prima necessità è l’eliminazione di tutti gli sprechi e di tutti i PARASSITI facendo così ridiscendere l’iniqua e usuraia tassazione.d

  9. Sam scrive:

    Vi giuro vorrei tanto pagare le tasse, ma nessuno mi assume regolarmente per farlo, ed io non so più come mantenere la mia famiglia (e non avrò una pensione, andrò a rubare per vivere). Mentre chi sappiamo noi rubano hanno stipendi d’oro, vitalizi d’oro, doppi vitalizi, pensioni dopo appena un anno da senatori, se verrò a rubare a casa vostra per vivere non lamentatevi, devo dare da mangiare a mio figlio.

  10. Sam scrive:

    Volevo aggiungere una cosa, ma quando tutti non riusciranno più a sopportare le baggianate che dicono, nascondendosi dietro a parole come lo faremo, ci stiamo pensando, voi non avete paura di una rivoluzione vera quella con le armi. Peggio delle brigate rosse di una volta.

  11. cunati scrive:

    Salve Sig. Del Debbio,siamo italiani,viviamo per lavoro in egitto e vediamo la sua trasmissione,se i politici italiani si mettessero insieme e aprissero un circo farebbero soldi a palate senza rubarli a noi,una cosa vorrei sapere ,perche non dicono mai che vogliono aumentare gli stipendi dei lavoratori,ma come fa una famiglia con 1.200 euro al mese,pagarne 700 di affitto oltre alle bollette,auto,benzina e tarsporti??naturalmente senza mangiare che e^ un lusso!!!!congratulazioni per la trasmissione e li faccia neri!!!saluti cunati

  12. francesco saverio scrive:

    ci potra’ salvare solo chi fara’ in modo che lo stato spenda di meno e lascia piu’ soldi in tasca a tutto il popolo.- consegnare ai politici convinti che lo stato e’ padrone del territorio ,del lavoro e quindi dei soldi dei cittadini e’ come tornare al feudalesimo quando i nobili sfruttavano il popolo e loro vivono da sanguisughe ,la tassa senza un ritorno di servizi e’ un furto ,il politico che si scaglia contro gli evasori dovrebbe guardarsi allo specchio per giudicare il suo lavoro quotidiano.. quindi ci potra’ salvare chi avra’ rispetto dei soldi del popolo. bravo Paolo sentirti mi da conforto e gioia. francesco saverio

  13. monica scrive:

    siamo la barzelletta del mondo, per fare colpo sugli elettori, mettiamo in politica chiunque, rispettando la vezzali e annalisa minetti, due grandi donne, mi chiedo e chiedo ai politici in studio perchè non fanno entrare un esodato in politica o una casalinga che forse di gestione ne sa più di tutti i politi ora in campo…?

  14. Roberta scrive:

    Il lavoro in nero esiste perché è troppo elevato il costo del lavoro!!!,, ma siate un po’ ‘ realisti!!!!

  15. Pietro scrive:

    Da vent anni ha visuto la coropzione di politichi ladroni

  16. natascia scrive:

    lavoravo presso un supermercato dopo un anno scaduta la mobilità mi sono ritrovata x l’ennesima volta disoccupata,ora vivo con 600euro al mese fino a maggio quando scadrà la disoccupazione.ho 41anni 2 figli e alla mia età è difficile trovare chi ti assume.perchè?

  17. paolo86 scrive:

    riformate tutto i sn cittadino italiano ma allestero in uk abbassate le tasse e date i lavori ai giovani monti e solo una montatura i sono uno che piace berlusconi percke sono berlusconiano fate quello che dovete fare ok bye

  18. meri scrive:

    le tasse vanno pagate ma bisogna considerare la gente che non ha lavoro e la vita aumenta senza tenere considerazione di chi non ha proprio niente e di chi ha troppo e chi ci rimette e sempre il povero che ha sempre meno e il ricco sempre più compresi i politici che secondo me per quello che dicono e fanno guadagnano troppo anzi di più

  19. godja mariana scrive:

    bona sera siamo una famiglia rumena abiamo 3 figli siamo in italia da 15 ani abiamo sempre lavorato sia in nero che con documenti da un anno siamo acasa io e mio marito io non posso lavorare che ho la picolina di 1 mese e non posso aiutare mio marito ,lui non ha avuto dirito a nulla ne desocupazione ne niente perche li mancava dei contributi perche le coop non paganola desocupazione ……….. e cosi da un anno siamo acasa senza una lira con lo sfrato da aprile 2012 non pagato senza latte x la bimba che costa e solo noi sapiamo che fatica faciamo ad averlo…….di questo si devono ocupare i politici non della bella figura in tv le famiglie con bambini devono esere di piu aiutati i figli sono il nostro futuro o NO???????? SIAMO DISPERATI …LA PREGO AIUTATECI E FATE LA DOMANDA AL POSTO NOSTRO .CHE DOBIAMO FARE DEI NOSTRI FIGLI CHE LI RISPONDIAMO QUANDO CI CHHEDERA X CHE NESUNO CI AIUTA X AVERE UN CASA E UN LAVORO PER POTER TIRAR AVANTI GRAZIE

  20. Scozzati scrive:

    Sconvolgente,,,,,,la calma il bon ton …. Di fronte ad un Italia che crolla ,che sfugge alle responsabilità ,,,,,, liste civiche di ex miss Italia di ex cantanti , di politici …che pensano che la politica si basi su quante ostriche il proprio stomaco può contenere . Questa e la fine del mondo… Noi esseri umani siamo diventati un fare. Umano . Pagare pagare il Medioevo al confronto era una passeggiata ci state portando al suicidio . Svegliatevi e sparite non siete in grado di governare l Italia.siete opinionisti non politici vergogna . Noi poveri disgraziati ci sentiamo offesi della vostra ostinata presenza , indesiderata .con prepotenza continuate a farvi vedere in tv per esprimere il vostro potere . Basta basta basta andate a fare i gli attori melodrammatici ……perché come comici avete già dato . Scozzate da li .

  21. antonio scrive:

    Se queste trasmissioni la finissero di essere degli spot per i politici in studio sarebbe molto meglio…..ancora stiamo aspettando che Del debbio dia soddisfazione allo spettatore di Roma che chiedeva conto ai politici dei loro stipendi e privilegi…..ci spiegate a che servono le dirette nelle piazze se poi non contano nulla quello che dicono……

  22. rosanna scrive:

    come mai affronta tanti problemi ma quello della riforma delle pensioni non lo tocca? è un’ignominia che va corretta al di la’ del problema esodati perchè la fornero ha creato un popolo di futuri esodati cioè quei lavorato che dopo i 60 anni saranno licenziati perchè inefficienti (giustamente data l’età) per il datore di lavoro ma inesistenti per l’Inps grazie alla Fornero che ci ha imposto in nome della Merkel di lavorare fino a 70 anni perchè i 62 come la signora dice sono una bufala spiegate bene la riforma delle pensioni che deve essere riformata anche perchè i politici dovrebbero ricordare che siamo una nazione vecchia e i voti vengono dai vecchi per la maggior parte lo hanno dimostrato le primarie del pd Lei caro conduttore mi sembra troppo assente su questo tema
    ROSANNA MOLTO IN…TA CON IL GOVERNO MONTI

  23. assia scrive:

    come mai in questa trasmissione non si parla mai dello sfruttamento che fanno le coperative a roma non pagano malattie, ferie, soggetti al licenziamento sfruttati per 14 ore al giorno senza avere nessun sindacato che li protegge, così facendo non potranno mai farsi una famiglia e devono vivere con i genitori e non saranno mai autonomi

  24. antonio scrive:

    Si sta parlando di politica e posti di lavoro….perche non parlate anche di soldi che si buttano nel calcio di questi ingaggi stratosferici ..quando ci sono persone che stanno morendo di fame e fanno fatica di arrivare a fine mese. Finché non ci saranno più le mazzette e non si risolverà niente….rimarrà solo bla bla bla….spero che ne parliate in tv …grazie

Lascia un commento