Il meglio di #IsolaSocialClub: i tweet più divertenti scritti dalle twitstar

isolasocialclubQuesta settimana ospiti dell’#isolasocialclub le twitstar: Fran Altomare (@franaltomare), Cetty D (@ItsCetty), Trash_Italiano (@trash_italiano), Righetto (@Ri_Ghetto), Danilo (@Tremenoventi); Il Diavolo (@Dlavolo); Dio (@lddio), Mi laci (@_iaci), Diegoilmaestro (@diegoilmaestro).

 

@franaltomare

@lddio

@ItsCetty

@Dlavolo

 

@trash_italiano

 

@Tremenoventi

 

@Ri_Ghetto

 

@_iaci

@diegoilmaestro

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter

2 Commenti a “Il meglio di #IsolaSocialClub: i tweet più divertenti scritti dalle twitstar”

  1. Anonimo scrive:

    Rachida e diventata une srega. Côme pure sua Foglia non rare l isola

  2. Vispa scrive:

    Qualcuno ha affermato che Brice è un eroe. È vero. La prova? Chi altri se non un eroe può arrivare alla semifinale tirando a campare senza aver combinato un tubo?
    Brice è entrato in gioco presentato come Adamo con la sua Eva, Cecilia, la sorella di Belen. Erano nudi. Beh! diciamo che avevano costumi modello Flintstones e si vede ben di più ora che indossano i loro costumi che si sono portati da casa. Erano lì a fare i Robinson. Beh! facevano minitrekking al totem, che un po’ di movimento fa sempre bene, e lì trovavano gli ingredienti della dieta preparata loro dalla produzione che, a occhio, visto che ne sono usciti ambedue in carne, deve essere stata bene equilibrata, mentre diversi sfigati dell’altra isola …
    Brice è tanto felicemente sposato che scrive alla moglie chiedendole di risposarlo e la moglie Elena intanto racconta il loro immenso amore a Vanity Fair. Cecilia ha il suo Francesco, tronista d’annata della De Filippi, sempre in studio, gratis, dice, per sfatare le malelingue che lo davano a 1500 euro a botta, e non a caccia di popolarità perché lui vuole realizzarsi dal punto di vista professionale percorrendo la dura strada della gavetta. Francesco è proprio un bravo ragazzo!
    A proposito. Avete notato come l’Isola trabocca di buoni sentimenti? Papà, mamme, figli, nonni, mogli, mariti, fratelli, sorelle, cani … in studio, in trasferta, in video, al telefono, in sogno perfino. Davvero un gran bel match con le aspiranti Miss Italia e gli Amici di Maria De Filippi. Manca la pace nel mondo, a onor del vero. Se avessero lasciato più tempo a Pigi ci saremmo arrivati.
    Tornando a noi. Brice ha sfiancato Cecilia a furia di parlare di sua moglie al punto che dopo un po’ a lei non era rimasto che stare a rimirar le stelle. Situazione poetica, ma alla lunga noiosa.
    Cecilia, rimossa dal sarcofago dove l’avevano inumata, in una settimana ha scombussolato l’ambaradan dell’altra isola e messo in minoranza il mitico Rocco mandando fuori di ciribiciacola la specialista del riso bollito, sua alleata e stampella. Proprio il riso bollito è stata l’arma vincente. Geniale. Neppure von Clausewitz sarebbe arrivato a tanto con così poco.
    Quando Cecilia se ne va, a Brice fanno vedere un po’ di televisione. Non ci sono più le isole di una volta. Vede chi hanno favorito o sputtanato in Italia, neanche fosse un osservatore esterno e non un concorrente. Vede Alex e Cristina discutere sul tablet. Lui no, non ha avuto bisogno di discutere. Non sente neppure la mancanza della sua Eva. Di più, si sente “meglio da solo che male accompagnato”. Paraculaggine da tablet? fate voi. Poi, rivestito: “Cecilia, guarda come sto tutto infelpato!”. Dai sì, allora era paraculaggine allo stato puro.
    Per non lasciare anche i tecnici a rimirar le stelle, gli immaginifici autori hanno allora pensato di movimentargli il weekend con le D1 e D2. Le sorelle hanno raccolto ben 25 ricci (D1 “Wow 25 ricci”, D2 “25 ricci”, Brice alla telecamera “Pensate! 25 ricci”). Per ravvivare l’atmosfera hanno anche organizzato una bella pagaiata (D2 trainata a nuoto) per portare a casa un’intera cassa di viveri. D1 e D2 nel loro giovanile entusiasmo consumano tante energie, poi conteranno anche per uno, ma sempre due sono. La produzione lo sa bene e provvede. Niente alcolici questa volta, però. Non si sa mai.
    A questo punto si è presentato il dilemma. Lasciare D1 e D2 rischiando che facessero schiattare il povero Brice, oppure lasciare solo Brice e i tecnici a rimirar le stelle, oppure trasferire Brice sull’altra isola con gli altri. La terza che hai detto. Fine dell’isola Flintstones allora? Per carità! Lì parcheggiamo il mitico Rocco asfaltato da nientepopodimeno che … Andrea Montovoli. Poi si vedrà. Intanto uh che brivido, il Rocco ignudo. Fuggi fuggi di paguri che notoriamente sono animali molto sensibili. Che poi a lui applicano una patacca anteriore e una posteriore secondo occorrenza e chi voglia approfondire l’argomento deve rivolgersi a Google che elenca oltre un milione di siti con video. Vien voglia di vedere la reazione di Rachida a uno di questi, se le passano il tablet. Per i pensieri di Rocco c’è il TGcom24: 58 secondi.
    E il nostro eroe? perché non usarlo per inchiappettare Alex? con la fiamma ossidrica. In fin dei conti basta non fare niente e farsi scaldare gli zebedei per qualche secondo in più. Alex (il robocop del sei tu il leader … no aspetta, vediamo la moviola … ok, il leader sei tu … dai che abbiamo scherzato che adesso c’è l’eroe Brice) perde. Sono stati grandi momenti di televisione: lui annichilito, lui rivendicativo, lui rassegnato, lui insignito, lui disinsignito, lui con la felpa di Valerio che allo stesso a occhio dovrebbe arrivare alle caviglie, lui a torso nudo, lui bruciato, lui nominato così impara. E già che ci siamo, sempre grazie all’eroe che dice di non conoscere Valerio, in nomination ci spariamo proprio Scanu, tre volte su sei puntate, che con la sua “Armata” di fan assicura una barca di televoti. “Scusa Valerio”. Eroe e anche paraculo in servizio permanente effettivo, il nostro Brice. Ma bisogna pure ringraziare in qualche modo chi ha fatto di te un eroe … a tua insaputa.

Lascia un commento