#CePostaPerTe: 82.000 tweet e hashtag al top tra le tendenze Italia e Mondo su Twitter

ape_350#CePostaPerTe fa il bis.
Dopo il grande successo in tv e sui social della prima puntata, Maria De Filippi si conferma regina indiscussa del sabato sera anche nella seconda puntata del programma.
L’hashtag ufficiale #CePostaPerTe ha conquistato il primo posto tra le tendenze Italia ed è arrivato in vetta anche ai TT Mondo.
Tante le storie commentate.
In tutto, su più hashtag, i tweet hanno sfiorato quota 82.000.

Tra le tendenze nazionali anche Gabriel Garko e Fedez, i due ospiti della serata.

 

NUMERI SOCIAL

Ecco nel dettaglio il numero di tweet, di utenti unici, le impression e il minuto di picco:numeri social

 

PICCHI DI TWEET

picchi_2

Fan in visibilio all’arrivo del primo ospite, Gabriel Garko, in studio.
Ma i momenti più commentati, i picchi di tweet si sono registrati durante le varie storie.
In particolare il primo picco importante, con 719 tweet in un minuto, si è registrato alle 22:33.
In quel momento in studio c’erano i genitori di Tatiana. Tagliati fuori dalla vita della figlia dopo il suo matrimonio con Francesco e il suo conseguente trasferimento in Calabria, i due genitori hanno chiesto alla figlia di riallacciare i rapporti con loro. Ma lei ha preferito chiudere la busta e andare via.

Il picco più alto di tweet della puntata si è registrato alle 23.07 con 830 commenti inviati sulla storia di un padre, Salvatore, cacciato di casa dalla moglie Tania.
Lui, siciliano, uomo all’antica, marito-padre-padrone (così si è definito durante la trasmissione), non è riuscito ad accettare l’omosessualità del figlio Emanuele. Ed è arrivato addirittura ad augurargli la morte tramite degli Sms.
Tania a quel punto, pur di tutelare suo figlio, ha cacciato via di casa il marito.
Salvatore, in studio, ha chiesto scusa alla moglie e al figlio. Si è pentito delle sue azioni e ha chiesto di rientrare in casa.
Ma Tania non ha ceduto e ha preferito chiudere la busta.

Altro picco quasi a mezzanotte (23:55) con 556 tweet. Protagonista della storia Concetta, una mamma che ha voluto fare un regalo “magnifico” a sua figlia. E a consegnare questo regalo è stato il secondo ospite della serata il cantate Fedez.

 

HASHTAG PIU’ UTILIZZATI

 

L’hahtag più utilizzato è stato ancora una volta quello ufficiale #CePostaPerTe con 75.189 citazioni.
A seguire #teamdivano, con uno stacco notevole: 1009 citazioni.
Di seguito gli hashtag e le keyword più utilizzate nelle conversazioni, con il relativo numero di citazioni:

#_2

 

Di seguito la cloud che rappresenta graficamente quanto appena detto:

 

cloud

 

 

 

MAPPA DEI TWEET

Nella mappa dei tweet  le zone dalle quali sono stati inviati più messaggi.
A twittare di più durante questa seconda puntata di #cepostaperte è stato senza dubbio il Nord Ovest.

geoloc_2

 

TWEET PIU’ RETWITTATI

Ecco i tweet che sono stati più retwittati:

 

UTENTI PIU’ ATTIVI

Chi ha inviato più tweet durante la seconda puntata di #cepostaperte?
Al primo posto c’è Sara (@Iclemyer_16) con 398 citazioni tra tweet e retweet.
Al secondo posto, con 349 tweet, c’è Davide (@DavidIsAFella). Sempre sul podio, al terzo posto, c’è Simo (@queenklossy) con 314 tweet.

attivi

 

UTENTI PIU’ POPOLARI

Ecco quali sono gli utenti più citati all’interno delle conversazioni:

popolari

 

UTENTI CHE HANNO GENERATO PIU’ IMPRESSION

Ecco quali sono gli utenti che hanno generato più impression:

impression

 

Ricordiamo che le impression sono calcolate moltiplicando il numero di tweet effettuati da un singolo utente per il numero dei suoi follower. Il dato rappresenta le cosiddette “opportunities to see”, ovvero quante volte una notizia è stata potenzialmente visualizzata.

 

NB: L’analisi è stata effettuata raccogliendo le conversazioni contenenti hashtag ufficiali, non ufficiali e parole chiave correlate, generate in un periodo di tempo variabile tra tre ore prima della messa in onda e le tre ore successive alla trasmissione.

 

Elaborazioni @social_mediaset su dati Istella Social Analytics

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter

Lascia un commento